GRAN BALON DOMENICA 12 GIUGNO 2016NEWSLETTER

Balon del Sabato

La base di tutto è la contrattazione, l'affare e spesso l'introvabile che al Balon c'è. Non importa avere un'idea precisa...al Balon si deve venire per interrompere la routine quotidiana, per fare un giro tra il folklore e i colori più belli e interessanti della nostra Torino.

Si tratta del mercato storico delle pulci della Città, dal 1857 sulla scena.
Ha attraversato periodi difficili, di cui i giornali hanno ampiamente scritto, ed oggi prova a risalire la china con una nuova gestione. 

Il Balon del Sabato si svolge tutti i sabati dalle 07.00 alle 17.00

È aperto ad operatori professionali e non, ad operatori dell'ingegno, artisti e musicisti.
È un mix di colori, profumi e sapori.. è un lavoro dettato dal recupero di quello che il Balon è stato in passato, della sua storia, della sua importanza, della sua ricchezza commerciale e socio-culturale. 


LA STORIA

Il mercato del Balon ha ormai luogo da molto tempo nelle vie che da piazza della Repubblica scendono fino alla Dora. Nel 1857 il "mercato dei cenci", dopo essere stato ospitato in altre vie e piazze torinesi, si installò in quest'area. Si teneva ogni sabato e ospitava feramiù e straccivendoli, da qui derivano le espressioni piemontesi mercà dle pate o mercà di pui (mercato dei cenci o delle pulci).

Per approfondimenti sulla storia del mercato del Balon: 
Balon
Borgo Dora
Scopriportapalazzo


IL MERCATO OGGI

Il mercato del Balon oggi si svolge nelle vie Borgo Dora, Cottolengo, Lanino, Mameli, Salita del Maglio e ha i caratteri di una fiera settimanale ben amalgamati a quelli dei mercatini. Gli espositori sono circa 300 con 50 negozi, aperti dal martedì al sabato. Camminando tra le vie possiamo trovare antiquariato, rigatteria, artigianato etnico, vintage, creatività e semplice usato.

GLI ESPOSITORI

Tutte queste tipologie richiamano una clientela varia che passa con disinvoltura dal collezionista di rarità al bisognoso. Gli espositori sono commercianti, artigiani, ma anche disoccupati, immigrati da paesi non europei, studenti, pensionati, camionisti ma anche il dottore e il funzionario di banca. In questo angolo è facile trovare chi rovista nei mucchi di abiti usati, chi cerca l'affare, la rarità, l'oggetto curioso che fino a poco prima stazionava impolverato e dimenticato in cantina e che al Balon sembra riacquistare vita. Gli stranieri hanno oramai acquisito un ruolo importante sia come venditori che come clienti. Le sculture dell'artigianato dell'Africa hanno il loro fascino ed attirano compratori soprattutto italiani in cerca dei sapori esotici.

L'ANGOLO METEO
Vuoi conoscere le previsioni meteo su Torino? Controlla qui 


Aiutaci a far conoscere il nuovo Balon del Sabato, scrivi una recensione su